lunedì 22 ottobre 2012

IL MIO PANE

IL MIO PANE:

Personalmente credo che il pane sia tutto buono, specialmente se mangiato con gusto, ma devo ammettere che in questi ultimi due anni ho iniziato a farlo da sola, in casa, con il mio forno scassato e ho avuto ottimi risultati, sia economici che di gusto.

Economici perchè lo faccio della grandezza che mi serve e non ne butto via nemmeno un pezzetto.
Di Gusto perchè ci metto dentro quello che ci va in quel momento, ad esempio : semi di girasole, origano, peperoncino, ramerino, cipolla ecc....

Modi per fare il pane sono tanti e forse a qualcuno il mio potrà sembrare sbrigativo, ma cerco sempre di ottenere un buon risultato con uno impiego normale.

INGREDIENTI:

Farina  00                      500 gr
Acqua   tiepida               250 ml
sale                               un pizzico
zucchero                        un pizzico
lievito di birra                 7 gr

In una zuppiera capiente, mettete la farina setacciata e il sale, girate bene e dopo aggiungete il lievito, girate ed aggiungete lo zucchero.
Successivamente unite all'impasto, l'acqua tiepida a filo e continuate a girare.
Vedrete che l'impasto inizia a diventare duro, così potete lavorarlo con le mani, non meno di 10 minuti, per dare il tempo al lievito di iniziare il suo processo.
Una volta lavorato bene (non deve appiccicarsi l'impasto alle mani), se vi sembra troppo appiccicoso, aggiungete la farina, poi appoggiate un canovaccio sopra la zuppiera a coprire il tutto e mettete a lievitare per 2 ore nel forno spento.
Nel frattempo, prendete una teglia, ricopritela con carta forno, mettete un filo d'olio e quando il pane sarà lievitato, lo appoggerete delicatamente sulla teglia.
Lasciatelo ancora 10 minuti a lievitare lì, accendete il forno a 250.
Trascorsi i dieci minuti con il coltello fate una croce sul pane e poi  mettetelo nel forno.
Per la cottura il tempo può variare a seconda dei forni.
Ad esempio, nel mio entra aria, quindi i tempi sono un po' più lunghi, ma voi dovete considerare dai 45 minuti a 1 ora, a seconda di come vi piace cotto.
Una volta pronto, toglietelo dal forno e fatelo raffreddare fuori, perchè dentro continuerebbe la sua cottura con il calore.

NOTE:
Per il lievito io uso quello di Mastro Fornaio per pizze e pane(quello grigio per intendersi), ma voi potete sperimentare con quello che credete meglio.
Se volete, potete dividere l'impasto in due o in tre parti, così realizzerete i panini per i vostri bimbi al mattino.





                                                                  Poi fatemi sapere....

Ditemi voi cosa ci può essere di più bello del profumo del pane fresco in casa, magari in una giornata invernale...credo solo un assegno da 100 mila euro...

1 commento:

  1. Devo dire che ero partita molto diffidente, invece, quando ho visto il pane che cresceva nel mio forno e si concretizzava mi sono davvero emozionata.E' veloce e si può fare nei ritagli di tempo.Buono e croccante, grazie grazie grazie

    RispondiElimina